Biden e Macron (Keystone)

Prime frizioni al G7

Pareri discordanti sul dopo Brexit e sulla proposta statunitense di fare pressioni sulla Cina per far cessare i maltrattamenti verso gli uiguri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo i sorrisi e le strette di mano cordiali, sono arrivate le prime frizioni al G7. L'impegno a cooperare per il bene globale trova uniti i più importanti Capi di Stato e di Governo in tema di pandemia, ma gli incontri bilaterali hanno rivelato le frizioni sul dopo Brexit e i protocolli relativi agli accordi commerciali per l'Irlanda del nord, non interamente rispettati da Londra, che accusa i vertici europei di essere eccessivamente rigidi e minaccia di sospenderli.   

Consensi unanimi invece per la cosiddette dichiarazione di Carbis Bay - dal nome della località che ospita il summit - con cui i grandi si impegnano a intraprendere passi concreti per prevenire future pandemie. Passi come la riduzione dei tempi di sviluppo e approvazione dei vaccini, che non devono superare i 100 giorni. In programma anche un rafforzamento dell'OMS e lo studio di un "radar pandemico globale" proposto dalla Gran Bretagna, che metta in atto un sistema di sorveglianza mondiale che aiuti a individuare nuove epidemie e prevenga così nuovi rischi pandemici.

Si chiama "Build Back Better World" infine il piano lanciato dalla Casa Bianca che ha avuto il plauso degli altri leader mondiali e che punta a colmare il gap infrastrutturale a favore delle nazioni più svantaggiate. Una linea adottata in contrapposizione alla nuova via della seta cinese, il mastodontico programma di Pechino di servizi e opere che dall'estremo oriente arriva fino all'africa, e per la sua realizzazione la Cina ha già siglato contratti con un centinaio di Paesi. Non si è vista però la stessa armonica concordanza sulla proposta americana di fare pressioni sul Governo cinese contro i lavori forzati e i maltrattamenti della popolazione uigura, sulla quale i leader europei si sono dimostrati più tiepidi e più propensi a valutare le possibilità di cooperazione con Pechino.

Il secondo giorno del G7

Il secondo giorno del G7

TG 20 di sabato 12.06.2021

G7, l'analisi

G7, l'analisi

TG 20 di sabato 12.06.2021

 
RG/FD
Condividi