Condannato a 4 anni di carcere
Condannato a 4 anni di carcere (keystone)

Quattro anni a gerarca nazista

Il "contabile di Auschwitz", Oskar Grönig, condannato per complicità nell'assassinio di 300'000 ebrei

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Oskar Gröning, ex ufficiale delle SS, soprannominato “il contabile di Auschwitz”, è stato condannato a quattro anni di carcere da un tribunale di Lüneburg (Germania) per complicità nell’assassinio di 300'000 ebrei che furono mandati nelle camere a gas, durante la Seconda Guerra mondiale. Il 94enne ha assistito impassibile alla lettura della sentenza.

Per questioni legali, il giudizio si è concentrato esclusivamente su un periodo preciso in cui l'uomo ha lavorato nel campo di sterminio, ossia tra maggio e luglio del 1944, quando vi arrivarono 137 treni con circa 425'000 persone a bordo, deportate dall’Ungheria.

''Il lavoro rende liberi'' leggevano i prigionieri deportati ad Auschwitz
''Il lavoro rende liberi'' leggevano i prigionieri deportati ad Auschwitz (keystone)

Oltre un milione di prigionieri persero la vita ad Auscwitz-Birkenau. La maggior parte di loro erano ebrei.  

agi/mrj

Condividi