Agenti presidiano la stazione centrale di Monaco
Agenti presidiano la stazione centrale di Monaco (keystone)

Riaperte le stazioni a Monaco

Erano chiuse da giovedì per il timore di attentati. Ricercati 7 iracheni. Rimane lo stato di allerta

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

"Sono felice che fino a questo momento nulla sia accaduto e spero che continui così", ha dichiarato il ministro dell'Interno della Baviera Joachim Herrmann, in una conferenza stampa in cui ha citato la stazione centrale di Monaco e quella del quartiere occidentale di Pasing come possibili obiettivi di un attacco terroristico. Le due stazioni sono state riaperte questa mattina (venerdì) poco prima delle quattro, come ha annunciato la polizia della città bavarese in un tweet.

L'allarme che ha portato a chiudere le due stazioni giovedì sera, ha sottolineato il ministro, proveniva da "un'agenzia di intelligence amica". Secondo media locali citati dalla BBC, si tratterebbe dei servizi segreti francesi. La Sueddeutsche Zeitung, citando fonti dell'unità di crisi, ha riferito di sei sospetti terroristi su cui si focalizzerebbero le indagini. E la Bild afferma che, secondo i servizi, i sospettati sarebbero legati all'autoproclamato Stato Islamico.

Secondo quanto riferisce il quotidiano locale Tz, una fonte della polizia avrebbe riferito che "ci si trova di fronte a uno scenario simile a quello di Hannover", per cui l'obiettivo è quello di verificare fino in fondo le informazioni di pericolo ricevute.

ANSA/M.Ang.

Condividi