Parlamento tunisino sempre bloccato dai militari (keystone)

Saied si libera di 20 funzionari

Il presidente tunisino continua i suoi cambiamenti in seno all'amministrazione creando però non pochi problemi a diversi Paesi europei

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente tunisino Kais Saied prosegue con le sue decisioni atte a cambiare l'assetto del Governo. Ciò che sta creando non poche preoccupazioni tra diversi Paesi europei e sta portando verso un considerevole aumento degli sbarchi di profughi.

Dopo le azioni a sorpresa di domenica (congelamento del Parlamento per 30 giorni e siluramento dell'ex premier Hichem Mechichi), Saied, oggi, mercoledì, ha deciso di licenziare, con un decreto presidenziale, una ventina di alti funzionari governativi nonché il procuratore generale militare Taoufik Ayouni.

Tra i silurati eccellenti dell'ultima ora, ci sono il segretario generale del Governo, Walid Dhahbi e il presidente del Comitato generale dei martiri e dei feriti della rivoluzione e degli atti terroristici, Abderrazek Kilani.

ATS/ANSA/Swing

Profonda crisi politica in Tunisia

Profonda crisi politica in Tunisia

TG 20 di lunedì 26.07.2021

Tunisia, l'analisi

Tunisia, l'analisi

TG 20 di lunedì 26.07.2021

Condividi