Ogni minuto finisce in mare l'equivalente di un camion pieno
Ogni minuto finisce in mare l'equivalente di un camion pieno (reuters)

Salvare il pianeta dalla plastica

Si celebra domenica il 48mo Earth Day: azioni di sensibilizzazione e pulizia in tutto il mondo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una giornata per provare a guarire le ferite del pianeta. È l'obiettivo dell'Earth Day, la giornata mondiale della Terra, che raggiunge domenica la 48ma edizione, mobilitando oltre un miliardo di persone nei 193 paesi dell'ONU, con numerose iniziative di sensibilizzazione e azioni di pulizia organizzate ovunque nel mondo.

Il tema quest’anno è la lotta all'inquinamento da plastica: ogni minuto finisce in mare l'equivalente di un camion pieno. In un anno sono 8 milioni di tonnellate. Su metà del Pacifico, fra la California e le Hawaii, galleggia un'isola di plastica grande tre volte la Francia.

 

Sulla terra ferma le cose non vanno meglio: la plastica indistruttibile avvelena la terra, l'acqua e (se bruciata) l'aria, soffoca e intossica gli animali e le piante, entra nella catena alimentare e finisce nei nostri piatti.

Per contrastare questo fenomeno, basterebbe intervenire sulle abitudini di tutti i giorni, riducendo i propri rifiuti di plastica, bevendo acqua del rubinetto, comprando detersivi alla spina, usando borse di tela per la spesa e riutilizzando le bottiglie.

ATS/ludoC

Condividi