(Ansa foto)

Sanità del Lazio: un attacco dall'est?

Sempre in tilt il sistema di prenotazione vaccini COVID della regione - Attacco tra i più gravi mai registrati in Italia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

E' passata da server in Germania ma ha certamente origine altrove, forse in qualche paese dell'est, la serie di attacchi informatici di tipo "ransomware" - in cui il pirata cripta i dati e poi chiede un riscatto per renderli accessibili - che ha colpito la sanità del Lazio nelle ultime 48 ore. Secondo il presidente della regione italiana, Luca Zingaretti, si tratta di attacchi di stampo terroristico e di una offensiva senza precedenti nel paese.

Gli autori dell'intrusione hanno messo fuori uso il sistema di prenotazioni vaccinali e quello che gestisce tutti gli appuntamenti per esami, analisi e visite ospedaliere, ma non sarebbero riusciti ad accedere ai fascicoli sanitari dei cittadini. Per entrare nel sistema hanno violato l'account di un impiegato amministrativo.

I pirati informatici non hanno presentato una formale richiesta di riscatto, il che solleva dubbi sulle reali ragioni del loro gesto e su chi vi possa essere dietro. Sulla questione indaga la polizia postale.

 
ANSA/tm
Condividi