La conferenza stampa improvvisata nel giardino (keystone)

Scontro frontale Trump-Pelosi

Nessuna discussione sul piano delle infrastrutture alla Casa Bianca, la speaker della Camera torna a parlare di impeachment

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Negli Stati Uniti non è nemmeno iniziato il dialogo tra repubblicani e democratici sulle infrastrutture. L’incontro bipartisan alla Casa Bianca è finito in uno scambio di accuse reciproche tra la presidente della Camera Nancy Pelosi e Donald Trump.

Quest'ultimo ha infatti cancellato all'ultimo momento il secondo incontro per discutere con la speaker Pelosi e il leader del Senato Chuck Schumer di un piano da miliardi di dollari per le infrastrutture.

Era l'unico terreno rimasto per tentare di lavorare in modo bipartisan tra le inchieste parlamentari contro il tycoon e le barricate della Casa Bianca. Ma poche ore prima del faccia a faccia, Pelosi ha attaccato Trump in modo frontale. "Nessuno è al di sopra della legge, incluso il presidente. Noi crediamo che sia impegnato in un insabbiamento", ha accusato, dopo che nel partito sta salendo il pressing per l'impeachment.

Il presidente ha reagito con una conferenza stampa improvvisata nel Giardino delle rose, parlando da un podio con i dati sull'indagine del Russiagate, condotta da 19 investigatori "in gran parte donatori dem". "Dopo 675 giorni, oltre 500 testimoni, 2800 mandati di comparizione e più di 35 milioni di dollari nessuna collusione con i russi né ostruzione della giustizia", ha sottolineato. "Sono il presidente più trasparente nella storia del Paese, io non faccio insabbiamenti", ha replicato.

Condividi