Nel mirino di Mosca non solo l'IS ma tutti gli oppositori di Assad
Nel mirino di Mosca non solo l'IS ma tutti gli oppositori di Assad (keystone)

Siria, "basta coi raid russi"

I ministri degli esteri dell’UE hanno chiesto a Putin di interrompere gli attacchi aerei

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I ministri degli esteri dell’Unione europea, riuniti lunedì a Lussemburgo, hanno accusato la Russia di minacciare gli sforzi di pace in Siria e hanno quindi chiesto a Mosca di sospendere gli attacchi aerei contro i gruppi ribelli sostenuti dall’Occidente.

“L’escalation militare rischia di prolungare il conflitto, di bloccare il processo politico, di aggravare la crisi umanitaria e di rafforzare il radicalismo islamico nella regione”, si legge in una nota.

I capi diplomazia dei 28 paesi membri non sono tuttavia riusciti a mettersi d’accordo sul ruolo che l’attuale presidente Bashar al Assad potrebbe avere al termine della guerra nel paese arabo.

Da parte sua, l’alto rappresentate dell’UE Federica Mogherini ha affermato di vedere per la Russia “un ruolo significativo per cominciare il processo politico” per la transizione in Siria, aggiungendo che Putin può far pressione sul regime.

AFP/ANSA/ludoC

Dal TG20:

Siria, vertice ministri UE

Siria, vertice ministri UE

TG 22:36 di lunedì 12.10.2015

Condividi