Negli Stati Uniti i dati quotidiani relativi alla pandemia sono pessimi (Keystone)

Stati Uniti, oltre 150'000 morti

Registrati mercoledì 1'267 decessi in 24 ore, il che aggrava ulteriormente il totale dei pazienti che hanno perso la vita in America per la pandemia

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Gli Stati Uniti hanno registrato 1'267 decessi mercoledì legati al Covid-19, dato in leggero calo rispetto alla giornata precedente. Lo evidenzia giovedì la Johns Hopkins University, che conferma come gli USA siano la nazione più colpita al mondo dal coronavirus. Nelle ultime 24 ore inoltre sono stati registrati più di 68'000 nuovi casi di contagio, con Texas, Florida e California che restano gli Stati più colpiti.

 

Le quasi 1'300 persone decedute mercoledì hanno portato il totale dei morti da Covid-19 in America oltre le 150'500 unità dall’inizio della pandemia; la prima vittima statunitense fu annunciata alla fine di febbraio.

Complessivamente gli Stati Uniti hanno conteggiato oltre 4,41 milioni di casi d’infezione in cinque mesi e - in relazione al dato dei pazienti deceduti - sopravanzano nettamente il Brasile, che lamenta oltre 90'000 decessi, la Gran Bretagna (dove finora le vittime sono circa 46'000), il Messico (quasi 45'000 morti) e l’Italia - che ha registrato oltre 35'000 decessi legati al Covid-19.

ATS/AFP/EnCa
Condividi