Anche gli autobus nel mirino dei manifestanti (keystone)

Stato d'emergenza a Santiago

Popolazione della capitale cilena infuriata per il rincaro dei prezzi dei trasporti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente cileno Sebastian Pinera ha decretato lo stato d'emergenza a Santiago, teatro di scontri, devastazioni ed episodi di sciacallaggio, affidando all'esercito la responsabilità di garantire la sicurezza.

A scatenare la furia dei manifestanti è stato l'ulteriore aumento del prezzo dei trasporti pubblici dopo quello di gennaio.

La rete della metropolitana della capitale, la più estesa e la più moderna dell'America del Sud, frequentata giornalmente da tre milioni di passeggeri, non è al momento accessibile, con tutte le conseguenze immaginabili, dopo che quasi tutte le 164 sono state prese d'assalto e vandalizzate.

 
AFP/dg
Condividi