Il presidente uscente Andrzej Duda con la moglie Agata in un'immagine scattata oggi a Pultusk (©Keystone)

Testa a testa in Polonia

Gli exit poll per il secondo turno delle elezioni presidenziali danno in lieve vantaggio l'uscente Duda, ma il dato potrebbe essere poco indicativo

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Si sono chiusi alle 21 i seggi per il secondo turno delle elezioni presidenziali polacche.  Secondo i primissimi exit poll il presidente uscente, Andrzej Duda, sarebbe in vantaggio con il 50,4% dei voti. Il sindaco di Varsavia, Rafal Trzaskowski, avrebbe preso il 49,6%.

Il dato va però preso con le pinzette: causa coronavirus era infatti consentito anche il voto per corrispondenza. Lo stesso Ipsos, istituto che ha elaborato gli exit poll, avverte che sulla base di questi dati non si può indicare il vincitore, poiché l'errore statistico è di circa due punti. L'affluenza ai seggi è stata del 68,9%. Gli exit poll non hanno inoltre preso in considerazione il voto espresso all'estero (per corrispondenza) da circa 500.000 polacchi.

Il voto era inizialmente previsto in maggio, ma è stato poi posticipato a causa della pandemia. Al primo turno, il 28 giugno, Duda era arrivato primo con il 43,5% delle preferenze, contro le 30,4% andate al suo rivale. I risultati definitivi dovrebbero essere resi noti nel corso della mattinata di lunedì.

 
ATS/SP
Condividi