Cade un altro muro...
Cade un altro muro...

"Todos somos americanos"

Barack Obama ha ufficializzato la revisione dei rapporti con L'Avana

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente statunitense Barack Obama aveva anticipato l'annuncio di una completa revisione della politica con Cuba poco dopo la notizia, diffusa mercoledì verso le 15:00 ora svizzera, della liberazione di Alan Gross, il cittadino americano detenuto in un carcere dell'isola dal 2009. Poco più tardi, la televisione cubana ha interrotto i programmi per avvertire i cittadini che Raoul Castro avrebbe fatto un'importante comunicazione sulle relazioni con gli Stati Uniti, nelle quali avrebbe giocato un ruolo d'intermediario essenziale anche Papa Francesco, che in Vaticano ha accolto le rispettive delegazioni per finalizzare questo riavvicinamento.

 

I due leader, che già avevano compiuto un gesto memorabile quando al funerale di Nelson Mandela si erano stretti la mano, si sono scambiati una breve telefonata e, infine, la svolta è diventata reale.

Quella di oggi è più che una stretta di mano
Quella di oggi è più che una stretta di mano (Twitter @SpeedReads)

Le principali novità

Nel suo discorso, Obama ha esordito dicendo: "Non possiamo continuare nello stesso modo e aspettarci risultati diversi". Sono subito stati ufficializzati i cambiamenti: le relazioni diplomatiche saranno ripristinate e, probabilmente a gennaio, ci sarà l'apertura di un'ambasciata americana a L'Avana. Il presidente ha inoltre garantito il suo supporto al miglioramento dei diritti umani e a riforme democratiche e che ci sarà un lavoro parallelo su questioni d'interesse comune, quali l'immigrazione, la lotta al narcotraffico e la tratta di persone.

 
 

Si potrà viaggiare

Tra i più importanti cambiamenti, spicca però la rimozione delle restrizioni di viaggio, del flusso d'informazioni, del trasferimento di denaro verso l'isola e delle importazioni ed esportazioni. La Casa Bianca l'ha definito un "primo passo storico verso un nuovo corso", nei confronti di Cuba che vive un embargo commerciale da oltre mezzo secolo. I due paesi non avevano più alcuna relazione diplomatica dal 1961.

NC

 

Link: le reazioni

Condividi