Venerdì sera a Taksim Square
Venerdì sera a Taksim Square (©Reuters)

Turchia, il caos regna sovrano

I militari attuano legge marziale e coprifuoco nel Paese. Fonti dell'UE rilevano che non è l'azione di pochi ufficiali - VIDEO

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il caos regna sovrano in Turchia, dove iniziano a vedersi i primi effetti del tentativo di golpe militare in atto nel Paese. Compagnie aeree come Lufthansa stanno facendo rientrare o deviando i loro aerei diretti in Turchia e, prima di cessare le trasmissioni poco prima di mezzanotte, il canale tv pubblico TRT ha letto una dichiarazione dell’esercito secondo la quale la legge marziale è instaurata in tutta la nazione. Si è precisato che con effetto immediato è entrato in vigore il coprifuoco assoluto, ovunque.

 

L’annunciatore della tv di Stato ha precisato che le libertà dei cittadini turchi è salvaguardata e garantita da un "Consiglio di Pace" che agisce a prescindere da religione, razza e lingua. Nella stessa dichiarazione l'esercito turco ha annunciato alla tv di Stato TRT che, non appena sarà concluso il colpo di Stato, "una nuova Costituzione sarà preparata il prima possibile" e che con quest'ultima saranno ripristinate "la democrazia e la laicità, che sono state erose" da Erdogan. Nel contempo "non saranno tollerati attacchi tesi a minare la democrazia in Turchia".

Nei pressi di Piazza Taksim
Nei pressi di Piazza Taksim (©Reuters)

Nel frattempo militari turchi hanno fatto irruzione a Istanbul nella sede del partito AKP del presidente Recep Tayyip Erdogan e hanno preso possesso dell'edificio. Proprio Erdogan, parlando tramite lo smartphone di una giornalista della CNN turca, ha invitato la popolazione a sollevarsi e a scendere in strada contro i golpisti, da lui definiti "una minoranza tra i militari del Paese" incoraggiata da "una struttura parallela" attiva contro la Turchia. A suo avviso "la situazione sarà risolta entro breve". Il presidente ha poi sottolineato l'intenzione di tornare ad Ankara nelle prossime ore. Tuttavia, secondo quanto riporta il network americano NBC citando fonti militari di Washington, Erdogan non starebbe tornando nella capitale ma sarebbe invece in volo verso la Germania. Da Washington si evidenzia però che le autorità tedesche avrebbero previsto di negare l'autorizzazione ad atterrare all'aereo del presidente turco.

Soldati ovunque
Soldati ovunque (©Reuters)

Intanto una fonte dell’Unione Europea ha dichiarato che il putsch compiuto dai militari turchi è "un’azione concreta e concertata e non vede coinvolto solo qualche colonnello". La stessa fonte ha confermato che l'esercito ha in mano l'aeroporto Atatürk di Istanbul e svariati punti strategici nella maggiore metropoli turca.

 

Reuters/ATS/AFP/EnCa

Condividi