Nel mirino degli osservatori, la questione delle schede conteggiate anche se prive dei timbri ufficiali
Nel mirino degli osservatori, la questione delle schede conteggiate anche se prive dei timbri ufficiali (keystone)

Turchia, osservatori critici

Per la delegazione dell'OSCE, il voto per il referendum non è stato all'altezza degli standard internazionali

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La campagna per il referendum in Turchia sulla riforma presidenzialista non si è svolta nel rispetto degli standard internazionali.

Lo ha dichiarato oggi, lunedì, una missione comune di osservatori dell'Organizzazione per la sicurezza e la cooperazione in Europa (OSCE) e del Consiglio d'Europa. L'italiana Tana De Zulueta ha in particolare sottolineato che importanti garanzie contro i brogli sono state ridotte dalla decisione della Commissione elettorale nazionale di conteggiare, come valide, schede di voto senza timbri ufficiali.

Nel quadro della campagna, ha aggiunto, "le due parti non hanno avuto pari opportunità per esprimere le rispettive tesi ai votanti".

Red.MM/ARi

Dal TG20:

L'inviato Jonas Marti

L'inviato Jonas Marti

TG di lunedì 17.04.2017

Condividi