Durante gli scontri al Campidoglio (keystone)

USA, niente commissione d'inchiesta

I senatori repubblicani hanno bloccato la creazione dell'organismo politico incaricato di indagare sull'assalto a Capitol Hill del 6 gennaio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il voto della maggioranza dei senatori repubblicani al Congresso americano ha bloccato l'istituzione di una commissione di inchiesta sull'assalto a Capitol Hill del 6 gennaio scorso. Una vittoria per l'ala del partito ancora schierata con l'ex presidente Donald Trump.

 

Il voto finale della Camera alta ha visto 54 voti contrari alla commissione e 35 a favore. Sei rappresentanti repubblicani che si sono uniti ai democratici nel sostenere l'inchiesta. Undici senatori non hanno partecipato al voto. Per essere approvata la legge avrebbe dovuto passare con 60 voti a favore.

"È una vergogna per il partito repubblicano", ha commentato intervenendo in aula il leader della maggioranza democratica in Senato Chuck Schumer, ricordando le vittime del 6 gennaio, quando il Campidoglio era stato preso d'assalto dai sostenitori dell'uscente Donald Trump che intendevano bloccare la proclamazione di Joe Biden.

Condividi