Non si fermano i bombardamenti russi sulle località nell'est dell'Ucraina
Non si fermano i bombardamenti russi sulle località nell'est dell'Ucraina (Keystone)

Ucraina tra propaganda e cereali

La Russia afferma di aver distrutto numerose armi occidentali in Ucraina, mentre l'ex procuratrice Venediktova rappresenterà Kiev in Svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La Russia ha dichiarato mercoledì, 161° giorno dall'invasione dell'Ucraina da parte delle truppe di Mosca, di aver distrutto un deposito di armi occidentali vitali per Kiev nell'Ucraina occidentale. Tuttavia, la notizia non è stata confermata dalle autorità ucraine e gli Stati Uniti hanno dichiarato che nessuno dei lanciamissili multipli HIMARS inviati all'esercito di Kiev risulta esser stato colpito dalle forze russe.

Intanto, secondo il bollettino dello Stato maggiore dell'esercito ucraino, nel Donbass l'esercito del Cremlino "continua a premere sulle difese ucraine in direzione di Bakhmut, dove si concentrano i combattimenti più intensi, mentre cerca anche di migliorare la sua posizione in direzione di Avdiivka".

 

In Donbass, dove il presidente ucraino ha ordinato l'evacuazione della popolazione il 30 luglio, svariati civili sono stati uccisi nelle ultime ore, stando a quanto ha affermato il governatore Pavlo Kyrylenko. Giovedì la vicepremier ucraina Iryna Vereschchuk ha asserito che sono 821 i civili sgomberati nelle ultime 24 ore dalla regione di Donetsk, tra cui 185 bambini e 49 persone a mobilità ridotta.

Più a sud verso Kherson, dopo un attacco ucraino a un treno con 40 vagoni di munizioni, armi e personale russi andato distrutto "è altamente improbabile che la ferrovia che collega Kherson alla Crimea (penisola annessa da Mosca nel 2014) sia ancora operativa", ha indicato dal canto suo il Ministero della Difesa britannico. "Le forze russe potrebbero essere in grado di riparare la ferrovia in pochi giorni, ma rimarrà una vulnerabilità per loro e per la loro rotta di rifornimento logistico dalla Crimea a Kherson", ha precisato Londra.

Le forze russe hanno colpito giovedì notte uno dei distretti residenziali della città di Zaporizhia, nell'Ucraina meridionale. Lo ha reso noto Anatoliy Kurtiev, presidente ad interim del Consiglio comunale della città. "Intorno alle 03.30, il nemico ha colpito la periferia di uno dei distretti della città durante un'allerta aerea. Sono stati registrati due attacchi". Un edificio e diverse case sono state distrutte. Finora non si segnalano feriti o vittime. È andata peggio a Toretsk, non lontano da Donetsk: l’artiglieria di Mosca ha bombardato la località, facendo almeno otto vittime tra le persone in attesa a una fermata del bus.

 

E mentre il cargo Razoni, primo mercantile salpato con mais ucraino dal porto di Odessa lunedì, sta arrivando alla sua destinazione finale in Libano, il ministro degli Esteri di Kiev Dmytro Kuleba ha dichiarato su Twitter che "le prossime navi con grano ucraino sono cariche e pronte a partire. Se la Russia manterrà gli impegni assunti nell'ambito dell'iniziativa sui cereali mediata dalle Nazioni Unite, il grano raggiungerà i clienti stranieri e contribuirà a contenere i prezzi dei prodotti alimentari e a scongiurare la fame. L'Ucraina resta impegnata a combattere l'insicurezza alimentare globale".

L'ex procuratrice Venediktova futura ambasciatrice a Berna

La procuratrice generale Iryna Venediktova, recentemente destituita in Ucraina, dovrebbe diventare la nuova ambasciatrice del suo Paese a Berna. Lo ha reso noto mercoledì Dmytro Kuleba in un'intervista all'agenzia di stampa statale Ukrinform. Una richiesta di nomina, che deve ancora essere formalmente approvata dal presidente ucraino Volodymyr Zelensky, è stata firmata, ha affermato Kuleba.

Pure i giornali Tamedia hanno riportato mercoledì sera la nomina dell'ex legale 43enne sulle loro piattaforme online. Non è ancora nota la data in cui la Venediktova dovrebbe entrare in carica. Inoltre, non è dato sapere cosa ne sarà dell'attuale ambasciatore dell'Ucraina a Berna Artem Rybchenko. L'ambasciata ucraina non ha preso posizione in proposito.+

 
EnCa
Condividi