I vaccini riducono anche il rischio di natimortalità e parto prematuro
I vaccini riducono anche il rischio di natimortalità e parto prematuro (archivio Keystone)

Vaccini sicuri per donne in gravidanza

Studio: oltre a proteggere madre e figlio dal Covid-19, riducono il rischio di bambini nati morti e i parti anticipati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I vaccini contro il Covid-19 sono sicuri per le donne in gravidanza e riducono de 15% il rischio di natimortalità, il numero di bambini nati morti. Lo rileva uno studio dell’Università di St. George di Londra e del Royal College of Obstetricians and Gynaecologists su un campione di 118'000 donne.

Alla maggioranza dei soggetti in esame erano stati inoculati i preparati Pfizer o Moderna e si è riscontrata una protezione del 89.5%. Non è invece constatato alcun aumento del rischio legato ad aborti spontanei, nascite premature o altre complicazioni.

Oltre a proteggere la madre, i vaccini proteggono anche il nascituro. Mentre l’infezione da Coronavirus aumenta il pericolo di natimortalità e nascita prematura, i preparati anti-Covid riducono il rischio che il bambino nasca senza vita del 15% ma anche i casi di parto anticipato.

Allergici ai vaccini, il reportage

Allergici ai vaccini, il reportage

TG 20 di venerdì 28.01.2022

 
JKM
Condividi