La ministra austriaca
La ministra austriaca (keystone)

Vienna minaccia Atene

La ministra degli interni austriaca ventila una "sospensione provvisoria" della Grecia da Schengen

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Vienna minaccia Atene. La ministra austriaca degli interni Johanna Mikl-Leitner ha affermato senza tanti giri di parole che la Grecia dovrebbe essere “estromessa provvisoriamente dallo spazio di libera circolazione retto dal trattato di Schengen. Ciò poiché finora il Paese di Alexis Tsipras non è stato in grado di controllare sufficientemente il flusso migratorio che attraversa il suo territorio”.

“Se il Governo di Atene non intraprende il prima possibile nuovi incisivi passi per la sicurezza delle frontiere esterne dell’Unione, dovremo discutere seriamente di una sospensione temporanea dell’appartenenza della Grecia allo spazio Schengen”. La ministra ha reso noto la sua posizione in un’intervista apparsa sul tedesco Die Welt sabato.

La Grecia, che soffre ancora di una profonda e grave crisi economica, è accusata da più partner europei di non essere in grado di proteggere adeguatamente le frontiere esterne dell’UE, soprattutto quella con la Turchia, e di non voler accettare gli aiuti e il sostegno di Bruxelles.

Red.MM/ATS/AFP/Swing

Condividi