Centinaia di casi registrati da quando i talebani hanno preso il potere 10 mesi fa
Centinaia di casi registrati da quando i talebani hanno preso il potere 10 mesi fa (Keystone)

Violazioni dei diritti umani in Afghanistan

Un rapporto delle Nazioni Unite mette in evidenza esecuzioni extragiudiziali, torture e arresti arbitrari da parte dei talebani

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I talebani al potere in Afghanistan sono responsabili di esecuzioni extragiudiziali, torture, arresti arbitrari e punizioni disumane: lo ha dichiarato oggi (mercoledì) la missione delle Nazioni Unite in Afghanistan (UNMA). Le violazioni hanno preso di mira una serie di gruppi, tra cui quelli associati al Governo deposto, i difensori dei diritti umani e i giornalisti. Anche i diritti delle donne sono stati erosi.

L'UNMA è preoccupata perché i responsabili rimangono impuniti. I funzionari talebani, detentori di fatto del potere in Afghanistan, hanno già affermato in passato che gli attacchi punitivi avvengono senza il consenso della loro leadership, poiché espressamente vietati ai combattenti.

La missione delle Nazioni Unite ha constatato che le vittime più colpite sono quelle associate al precedente Governo e alle sue forze di sicurezza. In totale, si contano 160 esecuzioni extragiudiziali, 178 arresti arbitrari e 56 casi di tortura e maltrattamenti.

Scuole femminile, dietrofront dei talebani

Scuole femminile, dietrofront dei talebani

TG 12:30 di mercoledì 23.03.2022

 
Reuters/Natda
Condividi