Il presidente cinese Xi Jinping
Il presidente cinese Xi Jinping

Xi a Biden: "La guerra non conviene a nessuno"

"USA e NATO dovrebbero anche condurre un dialogo con la Russia". Telefonata di due ore tra il presidente cinese e il suo omologo USA

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il presidente cinese Xi Jinping ha esortato tutte le parti coinvolte nella crisi in Ucraina "a sostenere congiuntamente il dialogo e il negoziato tra Russia e Ucraina e trattare i risultati e la pace". Lo riferisce l'agenzia Xinhua in merito al colloquio telefonico avuto da Xi con il suo omologo statunitense, Joe Biden. "Gli Stati Uniti e la NATO dovrebbero anche condurre un dialogo con la Russia per risolvere il nodo cruciale della crisi ucraina e risolvere i problemi della sicurezza sia della Russia che dell'Ucraina", ha aggiunto.

 

Il presidente cinese ha sottolineato che "un conflitto e un confronto (tra Stati, ndr) non sono nell'interesse di nessuno" e che USA e Cina devono rimettere le loro relazioni sul binario giusto, assumendosi le loro "responsabilità internazionali".

L'attuale situazione nelle relazioni Cina-Usa "è direttamente dovuta al fatto che alcune persone negli Stati Uniti non hanno attuato l'importante consenso raggiunto da noi due". Il presidente cinese ha affermato che "gli Stati Uniti hanno interpretato male e giudicato male le intenzioni strategiche della Cina".

Xi Jinping, almeno per quello che è stato diffuso dalla tv statale cinese, non è andato oltre, non ha condannato l'attacco russo ma le sue parole sembrano avallare e rafforzare la necessità di una rapida conclusione della guerra. Nessuna reazione per ora dalla Casa Bianca.

Biden-Xi, scambio di vedute

Biden-Xi, scambio di vedute

TG 20 di venerdì 18.03.2022

 
Condividi