(KEYSTONE)

Egitto scosso da quattro attentati

Diversi morti e un centinaio i feriti

venerdì 24/01/14 17:03 - ultimo aggiornamento: martedì 06/05/14 15:53

Sale a 19 morti il bilancio degli attentati e degli scontri in Egitto. Stando a quanto reso noto dal ministero della Sanità tra i dimostranti si contano 12 vittime, che si sommano ai sette decessi causati dai diversi attentati dinamitardi.

Nelle prime ore della mattina un’autobomba è esplosa davanti al quartier generale della polizia nel centro della capitale egiziana. La detonazione ha ucciso almeno cinque persone, hanno annunciato fonti ufficiali, mentre decine di altre sono rimaste ferite. L'attacco è stato rivendicato dal gruppo jihadista Ansar beyt el Makdes, che afferma di aver agito "contro le forze di sicurezza, infedeli e sanguinarie".

Poche ore dopo, un'altra esplosione ha provocato un morto e almeno 15 feriti vicino a una stazione del metrò del quartiere di Dokki, nei pressi della sede della polizia di Giza. Sempre nella metropoli, che abbraccia parte della capitale, un ordigno artigianale è esploso presso un commissariato. Una quarta detonazione, invece, ha avuto luogo nel pomeriggio ancora a Giza, al passaggio di un'auto della polizia sulla grande arteria stradale che conduce alle piramidi. Un uomo è morto.

Gli attacchi sono avvenuti quasi in concomitanza con l’anniversario della rivoluzione che il 25 gennaio del 2011 portò alla fine dell’epoca di Hosni Mubarak. In vista delle manifestazioni indette dai pro-Morsi per l'occasione, la misure di sicurezza sono state massicciamente rafforzate all'aeroporto internazionale e in tutti i punti strategici.

afp/ansa/ZZ-AlesS-FM/A.B.


Dal profilo Twitter di Laura Cappon

Seguici con