Nino Di Matteo
Nino Di Matteo (ansa)

Stato-mafia, minacce a Di Matteo

Il pm rinuncia alla trasferta a Milano per l'interrogatorio di Giovanni Brusca

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il trasferimento del pm Nino di Matteo all’aula di Milano dove si celebra il processo sulla trattativa Stato-mafia è stato annullato per paura di un attentato.

All’origine della decisione sono le intercettazioni delle conversazioni in carcere del boss Totò Riina.Il padrino di Corleone, ricordando l’epoca delle stragi mafiose, avrebbe parlato di attentati da organizzare.

La procura ha ritenuto che non ci fossero le condizioni sufficienti per garantire la completa sicurezza di Di Matteo durante la trasferta. Oggi è in programma l’interrogatorio del pentito Giovanni Brusca.

ANSA/ZZ


Condividi