La ribellione della chiesa di Bürglen agli ordini del vescovo Huonder è diventata un caso nazionale
La ribellione della chiesa di Bürglen agli ordini del vescovo Huonder è diventata un caso nazionale (Keystone)

Aiuto per il parroco bandito

Raccolte online già oltre 10'000 firme a sostegno del prete di Bürglen che il vescovo vorrebbe allontanare

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il parroco di Bürglen che il vescovo di Coira Vitus Huonder intende allontanare dalla Diocesi poiché lo scorso ottobre ha benedetto una coppia di lesbiche non è sostenuto solo dalle autorità e dai parrocchiani del comune urano. La petizione lanciata in rete per sostenerlo, in brevissimo tempo, ha riunito 10'000 firme. I suoi promotori , hanno fatto sapere, intendono arrivare ad almeno 20'000 per cercare di convincere la Curia che la benedizione non è stata una violazione delle regole ecclesiastiche, ma un atto di grande coraggio e di amore per il prossimo.

Don Wendelin Bucheli ha già risposto alla richiesta di dimissioni del vescovo che non lascerà il suo ufficio e attende fiducioso l’evoluzione della situazione confortato anche dal sostegno locale e popolare. Il consiglio parrocchiale intende chiedere un colloquio con Vitus Huonder per fargli tentare di fargli cambiare idea facendolo desistere dall’intenzione di rimandare il parroco nella sua diocesi di ordinazione Losanna.

Diem/ATS

Condividi