Il Grand Combin in una fotografia scattata nel 2010
Il Grand Combin in una fotografia scattata nel 2010 (keystone)

Alpinisti travolti da blocchi di ghiaccio in Vallese

Una vasta operazione di soccorso è stata lanciata sul massiccio del Grand Combin – Incertezza sul numero delle vittime

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Una vasta operazione di soccorso si è svolta oggi, venerdì, in Vallese, dopo che diversi alpinisti sono stati travolti dal crollo di blocchi di ghiaccio sul Grand Combin, massiccio la cui vetta più alta supera i 4'310 metri. Il bilancio dell’incidente non è ancora stato ufficializzato, ma la polizia ha già indicato che ci sono delle vittime, senza però fare distinzione tra morti e feriti.

L'allarme è stato dato alle 6.20. Almeno quaranta persone stanno partecipando alle operazioni di soccorso, coadiuvate da sette elicotteri di Air-Glaciers, Air-Zermatt e della REGA. Il crollo è avvenuto a 3’400 metri in una zona chiamata "Plateau du Déjeuner". Sul posto si trovavano una quindicina di alpinisti.

Non è ancora dato sapere cosa abbia provocato il crollo dei seracchi; il ministro pubblico ha aperto un’inchiesta.

ATS/ludoC
Condividi