Il nodo del traffico (Keystone)

Ambiente? No priorità alle strade

L'UDC in difesa degli automobilisti denuncia una politica troppo incentrata sulla ferrovia e chiede l'adeguamento dell'infrastruttura stradale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'Unione democratica di centro tenta di infrangere l'onda verde che, complice le sempre crescenti preoccupazioni della popolazione per l'ambiente, ha portato i partiti ecologisti a guadagnare posizioni nei Parlamenti cantonali, a pochi mesi dalle elezioni federali. I vertici UDC venerdì si sono presentati come i difensori degli automobilisti, dei motociclisti e degli autotrasportatori elvetici, la cui vita è sempre più difficile a causa di ingorghi, riduzione dei parcheggi, multe, misure disincentivanti il traffico come le zone 30, aumento delle tasse e crescita del prezzo dei carburanti nonostante il consistente contributo che versano.

Onda verde anche a Lucerna

Onda verde anche a Lucerna

TG 20 di domenica 31.03.2019

 

Denunciando una politica troppo incentrata sulla ferrovia, i democentristi chiedono che tutta l'infrastruttura stradale venga adeguata all'aumento della popolazione. Ciò che eviterebbe anche agli utenti dei treni di dover viaggiare in piedi a causa del sovraffollamento.

Il presidente Albert Rösti, affiancato da altri membri delle Camere federali, ha presentato la nuova linea in materia di trasporti a neanche 6 mesi dall'appuntamento con le urne del 20 ottobre illustrando a Berna il documento strategico integrato nel programma del partito.

PrimaPagina 12.00 del 03.05.19: le considerazioni di Albert Rösti sulla politica dei trasporti svizzera
PrimaPagina 12.00 del 03.05.19: le considerazioni di Albert Rösti sulla politica dei trasporti svizzera

Constatato che il 75% del traffico in Svizzera è stradale, espone una rivendicazione principale: "i soldi destinati alla strada non devono più essere dirottati verso progetti del trasporto pubblico". Da qui anche la richiesta che la ferrovia contribuisca maggiormente alla copertura dei suoi costi e che, al momento di decidere eventuali estensioni, sia garantito anche il finanziamento della sua manutenzione.

Un pensiero è rivolto anche ai trasporti aerei affinché, di fronte alla forte crescita del numero dei passeggeri, si investa per aumentare la capacità degli aeroporti.

Per saperne di più

L'approfondimento sulla politica dei trasporti elvetica Traffico: soluzione per l'uso

Diem/RG/ATS
Condividi