Giorgio Ghiringhelli, promotore della legge anti-burqa ticinese
Giorgio Ghiringhelli, promotore della legge anti-burqa ticinese (©Ti-Press/Tatiana Scolari)

Anti burqa a livello nazionale

Al via la raccolta di firme per estendere a tutta la Svizzera il divieto introdotto in Ticino

L'iniziativa popolare "Sì al divieto di dissimulare il proprio viso", che riprende quella già approvata in Ticino, rispetta le esigenze legali richieste dalla Costituzione federale. È quanto si legge martedì sul Foglio federale. Il comitato promotore può dare avvio alla raccolta delle firme. Le 100'000 sottoscrizioni necessarie andranno depositate entro il 15 settembre 2017.

Nel comitato promotore, ispiratosi a una modifica costituzionale accolta dall'elettorato ticinese nel 2013, figurano, tra gli altri, l'ex consigliera di Stato ticinese Marina Masoni (PLR), Giorgio Ghiringhelli del movimento politico il Guastafeste (all'origine dell'iniziativa ticinese contro la dissimulazione del viso in luoghi pubblici) e Iris Canonica. Il testo, lanciata dal Comitato di Egerkingen (SO) già all'origine dell'iniziativa contro i minareti approvata nel 2009, mira ad estendere la proibizione di dissimulare il viso a tutto il territorio nazionale.

Diem/ATS

 
Condividi