Una delle tante manifestazioni a difesa degli animali (keystone)

Antispecisti condannati

La giustizia ginevrina ha inflitto 12 e 7 mesi di carcere due attivisti animalisti per danneggiamenti e violazione di domicilio

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale di polizia di Ginevra ha condannato un militante antispecista a 12 mesi di carcere da scontare per danneggiamenti e violazione di domicilio. A un'altra attivista animalista sono stati invece inflitti sette mesi sospesi con la condizionale. I due erano a processo perché sospettati di aver commesso atti vandalici contro macellerie, mattatoi, ristoranti e pelliccerie.

Il principale imputato era accusato di aver partecipato a 17 "azioni di sabotaggio" di vetrine di macellerie a Ginevra e Nyon, di danneggiamenti al mattatoio ginevrino di Perly e di attacchi a locali legati alla sperimentazione su animali nel canton Friburgo.

La Corte ha ritenuto che in sette circostanze la sua colpevolezza fosse chiara. L'uomo ha trascorso undici mesi in detenzione preventiva ed è stato liberato recentemente su decisione del Tribunale federale. Si tratta di un 28enne recidivo, già condannato cinque volte in passato.

ATS/bin
Condividi