Simonetta Sommaruga in aula per il dibattito sull'asilo
Simonetta Sommaruga in aula per il dibattito sull'asilo (keystone)

Asilo, "soluzioni e non paure"

Il Nazionale affronta la revisione della legge, per procedure più celeri

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I politici devono smettere di alimentare paure a fini elettorali e affrontare la realtà: si sintetizzano così le motivazioni che hanno spinto i deputati ad entrare nel merito della revisione della legge sull'asilo, tema di un dibattito fiume oggi (mercoledì) al Consiglio nazionale. Due proposte di non entrata in materia e rinvio al Governo, formulate dall'UDC, sono state spazzate via. La situazione è tesa, in particolare in Ticino, ma non come i democentristi la vogliono dipingere, hanno ricordato vari oratori. "Non ci sono profughi che dormono ammassati nelle stazioni", ha detto Marco Romano (PPD/TI).

L'UDC, qui l'intervento di Hans Fehr, ha tentato invano di bloccare l'oggetto
L'UDC, qui l'intervento di Hans Fehr, ha tentato invano di bloccare l'oggetto (keystone)

Il progetto governativo, già passato agli Stati, prevede una centralizzazione e accelerazione delle procedure, con nuove strutture per complessivi 6'500 posti. Entro 100-140 giorni, un richiedente dovrà essere informato se potrà o meno restare in Svizzera. Nel frattempo, beneficerebbe di una consulenza giuridica gratuita. I test, svolti a Zurigo, hanno avuto successo.

Nel pomeriggio è previsto in particolare l'esame di una mozione dell'UDC, per una moratoria immediata nel campo dell'asilo, in cui si chiede non solo un blocco delle ammissioni contingentate, ma anche un controllo sistematico alle frontiere, ricorrendo se necessario all'esercito.

 
 
 

Dal TG12.30:

Asilo al centro delle discussioni politiche

Asilo al centro delle discussioni politiche

TG 13:05 di mercoledì 09.09.2015

 
Condividi