Crescono in Svizzera gli annunci con offerte d'impiego temporaneo e non (Keystone)

Aziende a caccia di personale

Il mercato del lavoro vive un buon momento, con gli annunci per impieghi vacanti aumentati del 39% nel terzo trimestre del 2021. Ma si teme Omicron

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il mercato del lavoro elvetico si conferma in forte ripresa, con le aziende che sono sempre più spesso alla ricerca di personale: nel quarto trimestre del 2021 gli annunci di posti di lavoro vacanti sono saliti del 39% su base annua, stando ai dati raccolti dallo specialista del lavoro interinale Adecco in collaborazione con l'Università di Zurigo.

Tuttavia dal 1° gennaio si è allungato l'elenco delle professioni soggette all'obbligo di annunciare i posti vacanti agli Uffici regionali di collocamento, un obbligo che scatta quando il tasso di disoccupazione in uno specifico genere di occupazione è di almeno il 5%. Infatti, all'elenco di professioni soggette all'obbligo valido per il 2021, tutte riconfermate nel 2022, si sono aggiunte cinque nuove categorie, come assistenti alle vendite, specialisti della pubblicità e del marketing, laccatori e verniciatori, consulenti turistici.

Si tratta di una lista che ancora rispecchia l’aumento del tasso di disoccupazione indotto dalla pandemia di Covid-19 l'anno scorso, spiega la SECO, la Segreteria di Stato per l'Economia. E che non sarà adeguato nel corso dell'anno tenendo conto delle prospettive favorevoli.

RG/ATS/EnCa
Condividi