Attivisti pro-clima in piazza
Attivisti pro-clima in piazza (keystone)

Berna, attivisti ancora in piazza

Centinaia di persone che lottano per il clima continuano ad occupare Piazza federale nonostante l'ultimatum scaduto

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Diverse centinaia di attivisti per il clima occupano ancora Piazza federale martedì sera, dopo le 21.00 e hanno ignorato il secondo ultimatum fissato dalle autorità municipali bernesi. Protestano contro il sistema economico e politico, che ritengono responsabile della crisi climatica. La dimostrazione è organizzata congiuntamente da Sciopero per il clima, Collective Climate Justice ed Extinction Rebellion. "Abbiamo decisamente un grande problema che è la crisi climatica ed è per questo che siamo qui, ed è per questo che siamo pronti a farci arrestare ed è per questo che tutta questa gente rimarrà qua e non vogliamo spostarci da qua finché non veniamo veramente ascoltati", ha spiegato Caterina Toffoletto, di Extinction Rebellion Ticino.

Il Consiglio comunale di Berna aveva dato agli attivisti il termine di questa sera per spostarsi in altre piazze. I manifestanti, invece, hanno manifestato la volontà di rimanere davanti a Palazzo federale fino a venerdì.

"Abbiamo messo alcune altre piazze a disposizione e credo che non avremmo potuto essere più generosi. Se i dimostranti non lasceranno Piazza federale entro questa sera riterremo chiuso il dialogo con loro. Noi speriamo che lascino la piazza pacificamente: adesso sta a loro decidere", ha detto Reto Nause, capo dipartimento sicurezza città di Berna.

Gas lacrimogeno

L'atmosfera è calma ma sempre più tesa tra gli attivisti. Molti furgoni della polizia sono parcheggiati nel centro della città. Gli agenti di polizia hanno usato gas lacrimogeni per impedire che un gruppo di richiedenti asilo raggiungesse la Piazza Federale. I dimostranti volevano sostenere le attività degli attivisti per il clima.

Durante la notte tra lunedì e martedì, gli attivisti avevano liberato alcuni spazi per consentire lo svolgimento del mercato settimanale. Hanno lasciato in piedi tre grandi tende e i servizi igienici mobili.

Nonostante le richieste di sgombero da parte dei parlamentari borghesi e delle presidenze delle Camere federali, il governo rosso-verde della città di Berna ha preferito tentare una soluzione amichevole con gli attivisti. Durante le sessioni del Parlamento federale è vietato manifestare nella piazza fin dal 1925. Lunedì sera il Consiglio nazionale ha approvato con 109 voti favorevoli e 83 contrari una mozione d'ordine di Thomas Aeschi (UDC/ZG) che invita la città di Berna a disperdere la manifestazione. Per la sezione benese dei Giuristi democratici, le autorità possono decidere di non far sgomberare l'accampamento se ritengono che sia una misura sproporzionata.

Berna, in piazza per il clima

Berna, in piazza per il clima

TG 20 di lunedì 21.09.2020

Notiziario delle 09.00 del 22.09.2020: il servizio di Maria Jannuzzi
Notiziario delle 09.00 del 22.09.2020: il servizio di Maria Jannuzzi
 
ATS/M. Ang.
Condividi