I parrocchiani di Bürglen non vogliono lasciarlo andare
I parrocchiani di Bürglen non vogliono lasciarlo andare (keystone)

Bucheli non si dimette

Il parroco di Bürglen ha ricevuto l’ordine di trasferimento per aver benedetto una coppia lesbica

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Wendelin Bucheli, il prete della parrocchia di Bürglen che il vescovo di Coira ha deciso di trasferire per aver benedetto una coppia lesbica, non vuole rassegnare le dimissioni.

Dopo il periodo sabbatico di quattro mesi a Gerusalemme che gli  è stato imposto, il religioso dovrebbe tornare nella diocesi di Losanna, dove all’epoca era stato ordinato. Il ribelle però non ne vuol sapere di andarsene dal canton Uri, sostenendo di trovarsi bene e affermando che la sua opera pastorale non è completa.

Il consiglio parrocchiale, che ha convocato una riunione straordinaria il 26 febbraio, intende chiedere un colloquio con il titolare della diocesi per fargli cambiare idea. Già una dozzina di associazioni cattoliche della Svizzera tedesca hanno protestato, ritenendo la mossa del presule una evidente punizione.

ATS/pix

Dal telegiornale

Condividi