Camion rilbaltati dal vento sulla A1
Camion rilbaltati dal vento sulla A1 (Keystone)

Burglind spazza la Svizzera

Venti tempestosi al nord delle Alpi. Raffiche oltre i 200 chilometri orari ad Andermatt. Problemi ai trasporti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La tempesta Burglind, dopo aver attraversato Irlanda, Gran Bretagna, Germania e Francia provocando non pochi danni, sta manifestando tutta la sua forza nella Svizzera settentrionale dove è in vigore un’allerta di grado 3. Le raffiche più violente hanno superato i 200 km/h, registrate a Gütsch, sopra Andermatt. Un record è stato stabilito sul Pilatus, dove le misurazioni sono cominciate nel 1981, con 195 all'ora. Anche a quote più basse soffiano venti impetuosi. Punte oltre i 150 chilometri orari sono state toccate a Wädenswil (Zurigo), mentre a Sciaffusa e Gösgen (Soletta) sono stati superati i 130 all'ora.

Traffico aereo e ferroviario perturbati

Estesi problemi alla rete ferroviaria
Estesi problemi alla rete ferroviaria (FFS)

 

Quasi 15'000 abitazioni nel canton Berna risultano senza corrente elettrica. All'aeroporto di Basilea-Mulhouse il traffico aereo è stato sospeso. A Zurigo-Kloten sono stati cancellati o deviati alcuni voli. Alcune strade sono state chiuse a titolo preventivo e altre a causa della caduta di alberi.

Pure interrotta la circolazione di diversi treni. I problemi che inizialmente toccavano le linee Flamatt-Laupen, alcune tratte in Appenzello e la ferrovia dello Jungfraujoch si sono estesi attorno a mezzogiorno. Le FFS segnalano che le linee perturbate o interrotte sono oltre venti. A essere toccate anche la Zugo-Arth Goldau, la Lucerna-Olten e la Basilea-Olten. Anche il traffico da e per il Ticino è interessato. Fuori esercizio anche diversi impianti di risalita così come il servizio di battelli sul lago di Thun. A Goldau nel canton Svitto è stato chiuso lo zoo.

Attorno alle 10.30 è crollato anche l'albero di Natale sulla piazza della stazione di Berna. La zona era stata sgombrata in precedenza dopo che polizia e ispettorato stradale avevano notato la situazione precaria dell'abate alto 13 metri e pesante circa 2,4 tonnellate.

 

In diversi cantoni, la polizia ha consigliato prudenza a chi deve uscire di casa: le passeggiate nei boschi o nei pressi di alberi sono da evitare. Raccomanda pure di assicurare gli oggetti lasciati su balconi e terrazze.

Diem/ATS

Condividi