Oltre il 31% in meno di visitatori stranieri, nel 2015
Oltre il 31% in meno di visitatori stranieri, nel 2015 (keystone)

Campeggi e ostelli in crisi

La forza del franco ha fatto scendere lo scorso anno i pernottamenti nella misura dello 0,6% e del 14,4%

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il franco forte ha avuto un serio impatto, nel 2015, sulle attività degli ostelli della gioventù. Il numero dei pernottamenti, di poco inferiore a 814'000, si è infatti ridotto del 14,4% rispetto all'anno precedente.

È quanto emerge dai dati pubblicati oggi, lunedì, dall'Ufficio federale di statistica (UST). In particolare evidenza il calo sul versante dei visitatori dall'estero, che in meno di un anno è sceso del 31,3%. Sul piano delle regioni turistiche, con 138'000 unità, sono stati i Grigioni a far registrare il numero più consistente di pernottamenti.

Campeggi in Ticino: pernottamenti in flessione dell'11,2%

Decisamente più confortante, invece, la situazione per i 410 campeggi in Svizzera. I pernottamenti, pari a 2,66 milioni, hanno infatti subito una flessione limitata allo 0,6%.

Nei camping il Ticino primeggia, ma deve anche fare i conti con una seria flessione dei pernottamenti
Nei camping il Ticino primeggia, ma deve anche fare i conti con una seria flessione dei pernottamenti (tipress)

Il Ticino rappresenta sul piano nazionale la destinazione favorita dai visitatori. Severa però la contrazione dei pernottamenti, che nei camping del cantone sono calati lo scorso anno nella misura dell'11,2%.

ATS/ARi

 

 

 

Condividi