Il caos finirà a metà 2017
Il caos finirà a metà 2017 (Keystone)

Cellulari, un solo caricatore

Nel 2017 tutti gli apparecchi dovranno essere compatibili col connettore micro-USB

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

La vita degli utilizzatori degli smartphone tra due anni sarà un po’ più semplice. A partire dall’estate 2017 tutti i cellulari venduti in Svizzera dovranno essere compatibili con un caricatore universale che, stando a quanto stabilito dai produttori, sarà il micro-USB (vedi sotto). La decisione giunge dal Consiglio federale che ha approvato la revisione di due ordinanze per armonizzare tra loro le regole imposte a diversi prodotti e in particolare agli impianti di telecomunicazione e agli apparecchi elettrici.

Berna si è mossa parallelamente all’Europa con l’obiettivo, informa una nota dell’Ufficio federale delle comunicazioni, di ridurre la quantità dei caricatori e, di conseguenza, anche quella dei rifiuti elettronici. Attualmente il fatto che i caricabatteria per telefoni cellulari non siano compatibili, non è solo un grosso inconveniente per gli utenti, ma costituisce anche un grande problema ambientale.

Diem

Lo standard sarà il micro-USB

I principali produttori di telefoni cellulari del mondo già nel 2009 si erano accordati e impegnati a garantire la compatibilità dei caricatori per telefoni cellulari data-enabled, che secondo le previsioni entro due anni domineranno il mercato, sulla base del connettore micro-USB. L’intesa è stata firmata da Apple, Emblaze Mobile, Huawei Technologies, LGE, Motorola Mobility, NEC, Nokia, Qualcomm, Research in Motion (RIM), Samsung, Sony Ericsson, TCT Mobile (ALCATEL), Texas Instruments e Atmel.

 
Condividi