Chamoson dopo la tempesta

Investiti 10 milioni di franchi in opere di sicurezza; ancora dispersi i corpi di una bambina e di un uomo la cui vettura è stata spazzata via dal fango

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Chamoson ha investito dieci milioni di franchi in importanti lavori di sicurezza dopo la tragedia che ha colpito il villaggio vallesano l'11 agosto 2019. Il fiume Losentze aveva tracimato travolgendo una vettura con all’interno una bambina di 6 anni e un uomo di 37. I loro corpi non sono ancora stati ritrovati.

La tempesta eccezionalmente violenta si era abbattuta sul Vallese facendo tracimare fiumi e torrenti, interrompendo le vie di comunicazione. A Chamoson frane e smottamenti avevano portato a valle, invadendo il fiume Losentze, 175'000 metri cubi di detriti che hanno causato ingenti danni materiali. Fiumi di fango scorrevano tra le vie del paese fino a 50 km/h.

I lavori, dapprima di ripristino, poi di messa in sicurezza (alcuni dei quali già effettuati all’indomani del maltempo che aveva colpito la zona nel 2018 e che hanno evitato un bilancio ancora peggiore lo scorso anno), hanno riguardato circa 60 siti con la sistemazione di dighe, muri, argini, prese d’acque, strade e ponti.

ATS/Swing

Condividi