Immagine d'archivio
Immagine d'archivio (keystone)

Confermata la maxicommessa delle FFS per Stadler

Respinto il ricorso della concorrente francese Alstom – L’appalto ha un valore di circa 2 miliardi di franchi

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il Tribunale amministrativo federale (TAF) ha confermato l'assegnazione al gruppo Stadler di un appalto delle Ferrovie federali svizzere (FFS) per 286 convogli Flirt, che l'azienda turgoviese si era inizialmente aggiudicato in ottobre. Il ricorso del concorrente francese Alstom è stato respinto.

La decisione della corte con sede a San Gallo conferma che le direttive in materia di appalti pubblici e le disposizioni sulla parità di trattamento degli offerenti sono state rispettate durante la procedura di assegnazione, hanno indicato mercoledì le FFS in un comunicato.

La commessa vinta da Stadler nell'ottobre 2021 riguarda le FFS e le sue controllate Thurbo e RegionAlps e ha un valore di circa 2 miliardi di franchi. Il contratto comprende una clausola che consentirà alle FFS di ordinare fino a 224 treni supplementari, portando il numero totale a 510.

Una volta firmato il contratto, Stadler potrà iniziare a costruire i treni. I primi convogli dovrebbero essere consegnati nel 2026 e sostituiranno gli altri tipi di treni attualmente in uso entro il 2034.

FFS, maxi commessa per Stadler Rail

FFS, maxi commessa per Stadler Rail

TG 12:30 di martedì 05.10.2021

 
ATS/Red.MM
Condividi