Le sottoscrizioni a favore del testo sono state raccolte nell'arco di 10 mesi (keystone)

Contro la pubblicità del tabacco

Mira a vietarla l'iniziativa popolare depositata oggi a Berna, con più di 113'000 firme a sostegno

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il popolo sarà chiamato a esprimersi sulla proibizione della pubblicità dei prodotti del tabacco. L'iniziativa popolare che punta al divieto, al fine di tutelare i giovani, è stata infatti depositata giovedì in Cancelleria federale.

Più di 113'000 le firme consegnate a sostegno del testo, che si intitola "Sì alla protezione dei fanciulli e degli adolescenti dalla pubblicità per il tabacco". Le sottoscrizioni sono state raccolte nell'arco di dieci mesi, ha precisato il consigliere agli Stati Hans Stöckli (PS/BE), che fa parte del comitato promotore.

Le organizzazioni attinenti alla salute hanno così deciso d'agire, ritenendo che il Parlamento, in materia, non si sia assunto le proprie responsabilità.

Il testo propone l'interdizione della réclame per il tabacco su cartelloni, sui giornali, in margine a concerti e proiezioni cinematografiche, così come su internet e nelle reti sociali.

ATS/ARi

Condividi