Dal ghiacciaio al mare in kayak

David Cuttelod e Martial Paschoud stanno portando a termine una sfida più unica che rara: la discesa del Rodano fino al Mediterraneo in canoa

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Discendere tutto il Rodano, dalla sorgente nelle Alpi svizzere, e raggiungere il Mediterraneo, in territorio francese. Il tutto in kayak. È questa la sfida che stanno provando a portare a termine David Cuttelod e Martial Paschoud, due pompieri losannesi. "L'idea è nata un po' per caso seduti a un tavolino, siamo i primi a fare una cosa del genere", spiega David.

Un viaggio lungo 812 chilometri che i due hanno diviso in tre tappe. La prima li ha visti partire dal ghiacciaio e raggiungere il Lago di Ginevra. Nella seconda hanno attraversato tutto il Lemano. Ora, nell'ultima tratta, che durerà tra gli otto e i dieci giorni, tenteranno di raggiungere le acque marittime. Ad accompagnare i due uomini, un loro amico, che li segue un auto e porta con sé cibo e le attrezzature da campeggio.

FD
Condividi