La chiesa parrocchiale di Küssnacht (Keystone)

Dall'altare alla polvere

L'ex parroco di Küssnacht ha accumulato 1,4 milioni di debiti per soddisfare la dipendenza dal gioco

L'ex parroco di Küssnacht (SZ) dipendente dal gioco d'azzardo è molto più indebitato di quanto supposto inizialmente: i suoi passivi ammontano a circa 1,4 milioni di franchi, ha indicato all'agenzia Keystone-ATS il suo avvocato.

Il legale ha confermato la notizia apparsa sul "Bote der Urschweiz". Il prete si è dimesso dalle sue funzioni a metà giugno, dopo oltre due decenni di servizio. Il motivo dell'allontanamento, richiesto dal vescovo di Coira Vitus Huonder, era inizialmente dovuto a presunti investimenti speculativi e debiti di gioco per diverse centinaia di migliaia di franchi. L'uomo di fede avrebbe chiesto denaro in prestito a diverse decine di persone per la sua dipendenza dal gioco. Secondo Janggen, l'ex parroco giocava in un casinò.

A fine giugno alcuni fedeli e parrocchiani hanno lanciato una raccolta fondi a favore del prelato. Hanno raccolto circa 15'000 franchi.

Diem/ATS
Condividi