Patrick Mathys, esperto dell'Ufficio federale della sanità pubblica
Patrick Mathys, esperto dell'Ufficio federale della sanità pubblica (Keystone)

Dose di richiamo per 200'000 persone

Il booster del vaccino per ora ha interessato le persone oltre i 65 anni - L'autorizzazione per gli over 16 del farmaco di Moderna è in elaborazione

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono oltre 200'000 le persone che hanno ricevuto una dose di richiamo del vaccino contro il Covid-19, secondo quanto dichiarato da Patrick Mathys durante la conferenza stampa settimanale degli esperti dell'Ufficio federale della sanità pubblica (UFSP). La fascia di età conta circa 1,2 milioni di persone nel Paese. Il richiamo, ha spiegato ancora Mathys, dovrebbe essere raccomandato a tutte le persone oltre i 16 anni, dopo il via libera di Swissmedic al vaccino di Pfizer, mentre l'autorizzazione per il farmaco di Moderna è in fase di elaborazione.

Tanja Stadler, presidente della Task Force Covid-19, ha poi sottolineato che la situazione epidemiologica sta peggiorando rapidamente, con un aumento di circa il 40% di contagi e ricoveri. Secondo Stadler la metà dei ricoveri potrebbe essere prevenuta con una prima o seconda vaccinazione.

Gli esperti, vista l'evoluzione della situazione, chiedono ulteriori misure per frenare la diffusione della malattia, che mette sotto pressione gli ospedali, tornando per esempio a estendere l'obbligo di indossare la mascherina o un ricorso più ampio al telelavoro.

Ok di Swissmedic alla dose di richiamo

Ok di Swissmedic alla dose di richiamo

TG 12:30 di martedì 23.11.2021

 
sf/ATS
Condividi