(keystone)

EPFL, basta regali e viaggi

Il Politecnico di Losanna vara nuove direttive per dare più garanzie dell'indipendenza delle ricerche

I membri di direzione del Politecnico di Losanna dovranno rifiutare regali sopra i 200 franchi e potranno accettare inviti all'estero solo se l'intero collegio sarà d'accordo e se l'ateneo sarà pronto ad assumersene tutti i costi. Inviti simili per semplici collaboratori potranno essere accettati solo con un'autorizzazione scritta dai superiori.

Le nuove direttive adottate all'EPFL, valide da dicembre, vogliono dare garanzie dell'indipendenza delle ricerche degli studiosi e dei direttori. Si aggiungono alle norme federali che già chiedono a chi lavora nei politecnici di rifiutare qualsiasi "vantaggio" inopportuno. Tra le voci critiche è stato interpellato l'ex presidente dell'istituto Patrick Aebischer, che ridimensiona il rischio di essere condizionati e teme per il futuro dei finanziamenti della ricerca.

Alla domanda se questa decisione abbia un nesso con l'inchiesta a cui è sottoposto il consigliere di Stato ginevrino Pierre Maudet per avere accettato il regalo di un viaggio negli Emirati Arabi Uniti, il Politecnico risponde di non aver agito di conseguenza. La tematica avrebbe iniziato ad affrontarla già più di un anno fa.  

RG/Nad
Condividi