In quest'immagine satellitare, si può scorgere a destra l'intensa eruzione. Gli effetti, a livello di pressione atmosferica, si sono manifestati fino alle nostre latitudini
In quest'immagine satellitare, si può scorgere a destra l'intensa eruzione. Gli effetti, a livello di pressione atmosferica, si sono manifestati fino alle nostre latitudini (keystone)

Eruzione, Svizzera attraversata dall'onda d'urto

Ha determinato un'oscillazione della pressione atmosferica rilevata anche dai nostri barometri, sottolinea Meteo Svizzera

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L'onda d'urto della violenta eruzione del vulcano sottomarino nel Pacifico è arrivata nella serata di ieri, sabato, fino in Svizzera ed è stata rilevata come un' oscillazione della pressione atmosferica da tutti i nostri barometri.

La variazione della pressione atmosferica registrata ieri
La variazione della pressione atmosferica registrata ieri (Twitter/Meteo Svizzera)

È quanto ha indicato ha indicato oggi MeteoSvizzera, dai cui grafici si constata una variazione netta e molto breve della pressione tra le 19.00 e le 21.00. La compressione e la successiva dilatazione dell'aria indica "il passaggio dell'onda d'urto dell'eruzione" in Svizzera, afferma l'Ufficio federale di meteorologia e climatologia.

L'eruzione vulcanica è stata così potente da essere percepita come un rumore di un tuono lontano fino alle isole Figi, che si trovano a oltre 800 km di distanza, e in Cile ha provocato uno tsunami sull'arcipelago di Tonga e determinato onde anomale che hanno raggiunto le coste del Pacifico dal Giappone agli Stati Uniti.

ATS/ARi
Condividi