Trovato un accordo tra FFS e parti sociali per un aumento dei salari nel 2023
Trovato un accordo tra FFS e parti sociali per un aumento dei salari nel 2023 (FFS Media)

FFS, conclusi i negoziati salariali

L'ex regia federale e le parti sociali hanno definito un'intesa per aumentare gli stipendi, che nel 2023 vedranno misure pari al 3,3% della massa salariale

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Le FFS hanno comunicato martedì che, unitamente alle parti sociali, hanno trovato un’intesa per un aumento del salario.

Stando all’ex regia federale, nelle scorse settimane le FFS e le parti sociali SEV, transfair, VSLF e AQTP hanno negoziato le misure salariali 2023 per il personale in contratto collettivo di FFS e FFS Cargo. L’accordo prevede che le FFS attueranno complessivamente misure pari al 3,3% della massa salariale.

Le trattative sono state intense e impegnative, ma – grazie a concessioni da entrambe le parti – a fine novembre è stato possibile appianare le ultime divergenze, come ha segnalato il responsabile delle risorse umane di FFS, Markus Jordi: "Siamo ben consapevoli della pressione del carovita e, nei limiti delle possibilità delle FFS, vogliamo fornire un sostegno economico al nostro personale. Sono lieto della buona soluzione trovata in collaborazione con le parti sociali".

 

Anche Valérie Solano, responsabile della comunità di trattative per le parti sociali, esprime una valutazione positiva sull'esito dei negoziati salariali 2023: "La comunità guarda con favore a questo accordo, sia per i salari più bassi che per i quadri. La nostra priorità era ottenere aumenti duraturi e non sotto forma di premi una tantum. Il prossimo anno seguiremo con grande attenzione l’aumento dei prezzi".

 
 
EnCa
Condividi