(KEYSTONE/Ti-Press/Francesca Agosta)

FIFA, processo in contumacia

Al TPF di Bellinzona i giudici decidono di andare avanti nonostante l'assenza di un imputato

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Il processo FIFA va avanti in contumacia senza uno dei tre imputati: l’imprenditore greco attivo nei media, assente per motivi medici. Alla sbarra al Tribunale penale federale di Bellinzona ci sono l’ex segretario generale della Federazione mondiale di calcio, Jérôme Valcke, e il presidente del PSG Nasser Al-Khelaifi, a capo di un gruppo mediatico qatariota.

La Corte degli affari penali ritiene che i problemi cardiaci non dispensino l'assente dal presentarsi in aula, malgrado l'uomo abbia fatto pervenire due certificati medici. Secondo i giudici, egli tenta di sottrarsi alla giustizia.

Al-Khelaifi è accusato amministrazione infedele, Valcke di amministrazione infedele, falsità in documenti e corruzione attiva. Al centro della vicenda c’è una presunta mazzetta da oltre un milione e l’usufrutto di una lussuosa villa in Sardegna: Villa Bianca di Porto Cervo, cioè l’ex villa di Lele Mora.

Bellinzona, al via il processo FIFA

Bellinzona, al via il processo FIFA

TG 12:30 di lunedì 14.09.2020

 
mp/ATS
Condividi