Le coda al San Gottardo sono ancor più massicce dopo metà luglio
Le coda al San Gottardo sono ancor più massicce dopo metà luglio (Webcam UR)

Ferie, tante le vie alternative

Il TCS ricorda le diverse "altre strade" che consentono di evitare le code al San Gottardo e a Brogeda

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

I viaggiatori che scelgono di passare le vacanze varcando il San Gottardo in estate dovranno essere pazienti. Il TCS venerdì propone alcuni consigli per chi si mette alla guida in questi giorni. Il traffico più intenso è atteso tra metà e fine luglio, in concomitanza con la fine delle scuole nel canton Zurigo e l’inizio delle ferie in Olanda e nei Länder tedeschi.

La galleria del San Gottardo diventa un collo di bottiglia con colonne che possono superare i 10 km. Il Touring Club Svizzero indica perciò alcune vie alternative. Chi è in partenza dal Ticino in direzione di Svizzera centrale e Romandia dovrebbe fare il passo del San Gottardo, oppure valicare Novena e Grimsel per raggiungere l'Oberland bernese.

Verso Vallese e Svizzera romanda la Novena è una soluzione, con Centovalli, litoranea del Verbano e Sempione come altre vie praticabili. Il Lucomagno è la scelta ideale per andare nei Grigioni e nei cantoni orientali tralasciando l’A13 e chi va in Italia dovrebbe evitare Chiasso-Brogeda optando per altri valichi del Mendrisiotto.

ATS/EnCa

Condividi