I delegati della Gioventù socialista (keystone)

GISO: "Clima? Paghino i ricchi"

Progetto d'iniziativa dei giovani socialisti dopo l'iniziativa 99%. "Nessuno dovrebbe avere più di 100 milioni di franchi sul conto bancario"

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Sono i ricchi quelli che dovrebbero pagare per risolvere la crisi climatica. Lo ritiene la Gioventù socialista, secondo la quale in Svizzera nessuno dovrebbe possedere più di 100 milioni di franchi sul proprio conto bancario. In particolare, secondo i 200 delegati che si sono riuniti oggi a Wettingen, in presenza per la prima volta dopo lo scoppio della pandemia, i fondi potrebbero essere investiti per esempio nella sostituzione dei riscaldamenti, con soluzioni più ecologiche, nell'espansione dell'energia solare o nella riduzione del traffico stradale.

Il progetto d'iniziativa, per ora denominato "Make the rich pay for climate change", è il prossimo grande obiettivo della GISO dopo l'iniziativa "Sgravare i salari, tassare equamente il capitale (Iniziativa 99%)", sulla quale il popolo svizzero sarà chiamato a votare il 26 settembre.

La formazione politica ha anche preso posizione su altri temi, sostenendo per esempio il referendum contro l'abolizione dell'imposta di bollo. Ha pure appoggiato il matrimonio per tutti così come l'iniziativa "Per cure infermieristiche forti", temi anch'essi in votazione il 26 settembre.

Giovani Verdi Liberali riuniti online

E sempre oggi si sono riuniti in assemblea online anche i Giovani Verdi Liberali. Hanno approvato all'unanimità il "matrimonio per tutti". La votazione in merito a questa modifica del Codice Civile è prevista il 26 settembre. Il partito ha anche discusso dell'iniziativa "Per un'imposizione individuale a prescindere dallo stato civile (Iniziativa per imposte eque)", per la quale è in corso la raccolta firme.

ATS/M. Ang.
Condividi