Il patronato INCA di Zurigo nel 2013 ha chiuso per fallimento
Il patronato INCA di Zurigo nel 2013 ha chiuso per fallimento (RSI)

Giacchetta condannato

Maxi truffa ai lavoratori italiani, 9 anni all’ex direttore del patronato INCA

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

L’ex direttore del patronato “INCA Svizzera”, Antonio Giacchetta, è stato condannato dalla giustizia zurighese a 9 anni di detenzione per aver truffato decine di lavoratori italiani intascando 12 milioni di franchi della loro cassa pensione. Subito dopo la lettura della sentenza il 52enne è stato incarcerato per il rischio di fuga.  

In veste di direttore del servizio del sindacato CGIL (operante su incarico del Ministero del lavoro italiano), fra il 2001 e il 2009, ha gestito le prestazioni previdenziali affidategli da 250 connazionali, per un totale di 34 milioni di franchi. Alla fiducia ha risposto trasferendo parte del denaro sui suoi conti e dilapidandola per orologi di lusso, prostitute e altri vizi. Il presidente della corte ha calcolato che per 9 anni ha speso in media 45'000 franchi al mese agendo “con grande egoismo e senza il minimo scrupolo”.

Scuse non accettate

Rivolgendosi ai 64 connazionali che hanno preso parte al dibattimento in qualità di vittime, Antonio Giacchetta aveva detto: “Trovo ripugnante quello che ho fatto”. Gli aveva replicato uno di loro: “vogliamo indietro i nostri soldi, non le tue scuse”.

Diego/ATS

Per saperne di più

Guarda la puntata dedicata alla maxi truffa da Falò

 
Condividi