A giugno la Svizzera si è colorata di viola, in Ticino per le strade di Bellinzona
A giugno la Svizzera si è colorata di viola, in Ticino per le strade di Bellinzona (TiPress)

Il 14 giugno non va dimenticato

Salario, tempo e rispetto sono i temi principali dello sciopero delle donne e che martedì sono stati ribaditi dai sindacati

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Lo sciopero delle donne del 14 giugno che chiedeva "una vera società basata sulla parità tra i sessi", non deve rimanere un evento isolato. I sindacati, martedì, hanno ribadito le loro richieste davanti alla stampa. "Le donne sono arrabbiate", ha dichiarato Regula Bühlmann, segretaria centrale della Confederazione svizzera dei sindacati. La legge sull'uguaglianza deve essere attuata rapidamente e, se necessario, migliorata.

Telegiornale

Telegiornale

Le notizie di mezza giornata

 

L'accento viene messo in particolare sull'equità salariale e sulla necessità di adottare delle misure contro le molestie sessuali e la discriminazione sul posto di lavoro.

Un'altra pietra miliare per la parità economica è il congedo parentale. La Svizzera è l'ultimo paese europeo che non dispone di un tale sistema. I sindacati sostengono che due settimane per i padri è un inizio, ma il Parlamento deve andare oltre.

 
ATS/Nad
Condividi