Il 95% dei ricoverati non è vaccinato

Su 930 ospedalizzati in Svizzera nell’ultimo mese, 42 sono immunizzati con due dosi - Andreas Cerny: “Questo dimostra la protezione del vaccino”

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Dopo i contagi anche in Svizzera aumentano le ospedalizzazioni. Nel nostro Paese nell’ultimo mese (dal 27 luglio al 22 agosto) sono state in tutto ospedalizzate 930 persone. Di questi  42 sono vaccinati completamente. In maggioranza hanno più di 55 anni. Il dato elaborato dalla RSI emerge dal sito dell’UFSP. Il 95% delle persone finite in ospedale dunque non ha ricevuto le due dosi di vaccino.  

“Questo conferma che il vaccino protegge. Ora bisogna proteggersi e convincere gli scettici” – spiega al TG Andreas Cerny direttore dell’Epatocentro Ticino e esperto di malattie infettive. “Siamo comunque stati sorpresi dalla rapidità di questa quarta ondata – continua – si pensava arrivasse più tardi. Ma così non è stato e adesso si sovrappone al rientro dalle vacanze e poi tra poco al cambio di stagione. Questo preoccupa, quindi sarà importante sfruttare ogni mezzo di protezione".

I numeri dell'ultimo mese
I numeri dell'ultimo mese (RSI)

"Tasso di vaccinazione, la Svizzera indietro"

La cosa che preoccupa anche Cerny è il fatto che la Svizzera è indietro rispetto agli altri paesi occidentali per quanto riguarda il tasso di vaccinazione. “Ho riguardato oggi la classifica del tasso di  vaccinazione sul sito del New York Times e la Svizzera è al 35esimo posto, dietro ad altri Paesi europei come Portogallo, Grecia, Germania, Austria e molti altri che sono ben davanti a noi. E questo è davvero peccato".

Mattia Pacella
Condividi