Il clima scalda Paradeplatz

A Zurigo 200 attivisti hanno occupato lunedì mattina la sede centrale di Credit Suisse e la filiale di UBS - Intervento di polizia e sgombero: 83 arresti

  • Stampa
  • Condividi
  • a A

Circa 200 attivisti per il clima hanno occupato questa mattina (lunedì) la sede centrale di Credit Suisse e la filiale di UBS sulla Paradeplatz a Zurigo. I manifestanti protestano in particolare contro gli importanti investimenti in petrolio, gas e carbone, si legge in un comunicato odierno degli stessi, che bloccano i passaggi con grandi oggetti. "L'azione ha avuto successo e si è svolta in tutta sicurezza", ha dichiarato Frida Kohlmann, portavoce per la settimana d'azione Rise Up for Change.

 

“Gli istituti finanziari, in particolare le grandi banche e la Banca nazionale svizzera (BNS), investono miliardi di franchi nei combustibili fossili, mentre in altri parti del mondo le persone muoiono a causa della crisi climatica” sostengono gli attivisti. Gli istituti finanziari, sempre secondo i manifestanti, hanno una grande responsabilità nella crisi climatica mondiale. “Se smettessero con determinati investimenti, gli obiettivi climatici potrebbero essere raggiunti”.

La dimostrazione contro i giganti della piazza finanziaria zurighese
La dimostrazione contro i giganti della piazza finanziaria zurighese (twitter Klimastreik Schweiz)

Già la settimana scorsa gli attivisti del movimento "Rise Up For Change" avevano indirizzato una lettera aperta con richieste simili ai colossi di Paradeplatz. Dallo scorso venerdì gli attivisti vogliono inoltre attirare l'attenzione sulla loro causa con un accampamento climatico sul terreno incolto dell'ex stadio Hardturm di Zurigo. La settimana di azione mira a mettere le istituzioni finanziarie svizzere "su una rotta socialmente e climaticamente compatibile".

Alle 8.30 l’intervento della polizia

La polizia ha iniziato a sgomberare il blocco davanti all'ingresso del Credit Suisse sulla Paradeplatz di Zurigo poco prima delle 8.30. Gli attivisti sono stati portati via uno ad uno, alcuni hanno opposto una resistenza passiva e sono stati trascinati via di peso. Secondo un bilancio aggiornato, 83 persone sono state arrestate: di queste, 64 sono state segnalate alla procura e 19 alla magistratura dei minorenni. Un'ora dopo gli agenti hanno liberato anche l'ingresso dell'UBS e più tardi in mattinata, un altro blocco davanti all'UBS sulla Bahnhofstrasse è stato rimosso. Gli attivisti avevano eretto delle costruzioni in legno che sono state abbattute dai vigili del fuoco.

 
 
ATS/dielle
Condividi